Forse la stanza più emblematica e misteriosa è la cosiddetta “stanza delle tre donne”.
Secondo la leggenda, queste tre sorelle vennero murate all’interno della camera per colpa del fratello troppo geloso, che si accingeva a partire in guerra, ma la guerra si protrasse più di quanto avesse previsto.
Le provviste quindi non furono abbastanza e costrinsero le giovani donne ad una lenta agonia. Alla loro scoperta una di esse fu trovata con una calzatura in bocca, a descrivere la disperazione che la fame ha portato alle sorelle.

Luca Miccichè

TORNA AL CASTELLO DI MUSSOMELI