L’isola di Ischia si articola amministrativamente in sei comuni: Ischia, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrara Fontana e Barano d’Ischia.

Ischia è il centro più importante e si divide nella zona del Porto, che rappresenta la parte più commerciale dell’isola, e nella zona di Ponte, dove domina il meraviglioso Castello Aragonese e il borgo antico dei pescatori. Il suggestivo Porto d’Ischia è in realtà il cratere di un vulcano spento e sprofondato, che diede origine ad un lago. Rimase tale fino al 1854 quando Ferdinando II di Borbone fece aprire un varco inaugurando il porto.

Il comune di Forio, situato sul versante di ponente, ospita molte zone di interesse naturalistico e importanti sorgenti termali a Citara e nella baia di Sorgeto, dove è possibile bagnarsi nelle acque calde in ogni periodo dell’anno.

Casamicciola Terme è la zona termale per eccellenza, grazie alle sue acque pure e benefiche, sempre meta di soggiorni di personaggi illustri dall’800 ad oggi.

Lacco Ameno, anch’esso zona termale, è la culla della civiltà ischitana, molti reperti ritrovati hanno testimoniato la presenza della civiltà greca; nei sotterranei della Chiesa di Santa Restituta è possibile visitare un piccolo museo, dove si nascondono anche le fondamenta di un’antica cattedrale di epoca paleocristiana e le sue catacombe.

Infine, i due comuni di Serrara Fontana e Barano si trovano in alto su livello del mare e presentano un tipico territorio montano, dove si articolano diversi sentieri di risalita alla vetta del Monte Epomeo. Fanno parte di questi comuni anche due zone costiere: il paesino di Sant’Angelo, nella cui zona è possibile ammirare le famose e attivissime Fumarole, e la spiaggia dei Maronti, la più estesa dell’isola con i canaloni di Cava Scura e dell’Olmitello.

Aurora De Rosa
Claudio Cimmino
Giuseppe Morelli

TORNA A ISCHIA