Si tratta della prima Riserva Naturale Speciale istituita dalla Regione Siciliana nel 1995. L’area ha un’estrema rilevanza naturalistica, ricca di biodiversità e vanta la presenza di fauna e specie di volatili protette dal WWF; in particolare alcuni volatili trovano sosta dalle migrazioni nel cuore dell’isola favoriti dal clima particolarmente umido. Non è poi cosi difficile durante il periodo invernale trovare uccelli come la Folaga, il Moriglione e la rara Moretta tabaccata, oltre a varie specie di anatidi come il Mestolone ed il Fischione. Trovano invece spazio, con l’arrivo della primavera, specie come l’airone cenerino (Ardea Cinerea),la Garzetta e la Nitticora. Evento eccezionale è stato l’avvistamento dell’airone rosso (Ardea Purpurea) e nel 2006 del pollo sultano (Porphyrio Porphyrio).

Nella selva circostante non sono difficili da rintracciare uccelli come la Poiana o il falco di palude (Circus Aeruginosus) oltre a varie specie di rapaci notturni come civette e barbagianni. La riserva ospita inoltre mammiferi come l’istrice, la donnola, vari tipi di rettili come la Tartaruga palustre siciliana e l’endemica Lucertola siciliana, nonché alcuni anfibi come il Rospo smeraldino e il discoglosso dipinto.

La Riserva Speciale del Lago di Pergusa copre una superficie di poco più di 400 ettari tutti ricadenti nel territorio del comune di Enna. Il lago è interamente circondato da una fascia di vegetazione tipica delle lagune salmastre che ospita specie in grado di adattarsi alla salinità tipica del bacino di Pergusa come l’Atriplice e diversi tipi di giunco, la Sueda marittima e la Salicornia patula. All’esterno è dominato dalla cannuccia di palude che con la Tamarix canariensis forma folti agglomerati. Il tutto è raccolto all’interno di una fitta rete di boschi, formata da querce, lecci, roverelle oltre alle conifere e agli eucalipti piantati dall’uomo.

L’Ente Gestore ha provveduto alla creazione di sentieri e aree sosta per i visitatori, dotate di capanni per l’avvistamento della fauna ornitica e l’osservazione dell’ambiente naturale. Nella parte collinare della Riserva, in Contrada Zagaria, l’Ente ha realizzato il laboratorio Didattico ambientale gestito dal Centro di educazione Ambientale Alexander Von Humboldt ed ospitato in parte dell’antica Villa Zagaria dei baroni di Geracello, da qualche anno di proprietà della Provincia Regionale.

David Cutietti

TORNA AL LAGO DI PERGUSA