Un altro aspetto che ha mitizzato questo angolo di paradiso è senz’altro la celebre canzone napoletana “Marechiare”.

La leggenda narra che il poeta e scrittore napoletano Salvatore di Giacomo, osservando una fenestrella sul mare, trasse ispirazione per la famosa canzone. Dopo alcuni anni dalla stesura, Salvatore Di Giacomo andò a Marechiaro e si accorse che in effetti c’era davvero una finestra adornata da un vaso di garofani e quella finestra era di una trattoria. La canzone divenne ben presto famosa in tutto il mondo, tanto da essere tradotta in diverse lingue. Ancora oggi, su quella finestrella, c’è la presenza di un garofano con sotto una lastra di marmo celebrativa dove è incisa parte della canzone e il nome del suo autore (morto nel 1934).

Gennaro Iommelli
Federico Romanucci

TORNA A MARECHIARO