Abbazia di Santa Maria di Cerrate

Un'abbazia con una bella leggenda alle spalle!
SP100 km 5
Portami qui

DESCRIZIONE GENERALE

L’insolita posizione nell’entroterra dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, lontana da centri abitati, riporta alla mente un’antica leggenda. Il protagonista è il principe normanno Tancredi d’Altavilla. Si dice che durante una battuta di caccia del principe, tra le corna di una cerva vide apparire la Vergine Maria. Già nel 1113 l’abbazia compare in alcuni manoscritti. Si trattava di un centro di monaci greci, che fu però abbandonato nel XVI secolo quando la comunità si esaurì.

La chiesa si presenta con una facciata a capanna ornata con un rosone e arcate cieche. Troverete anche un pozzo, molto più recente dell’intera struttura, in quanto fu aggiunto nel 1585, a prova del cambio d’identità della struttura in masseria.

Si possono trovare le tracce dei suoi occupanti in tempi antichi. Diverse sono le scritte in greco e gli affreschi in stile bizantino.

Nel 1531 l’abbandonata abbazia venne donata all’Ospedale degli Incurabili di Napoli, che ne furono i proprietari fino al 1877.

 

FOTO DELLA COMMUNITY:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *