Catedral de la Almudena

Una cattedrale spettacolare che vi incanterà sia fuori che dentro, da visitare assolutamente!
Calle de Bailén 10, Madrid
Portami qui

BREVE PRESENTAZIONE

La costruzione della Cattedrale iniziò il 4 aprile del 1883, quando il re Alfonso XII vi mise la prima pietra. La caratteristica di questo luogo di culto risiede al suo interno, non vi aspettereste mai di trovare elementi compositivi così distanti dai toni classicheggianti della facciata esterna, come tetti e vetrate rappresentati con colori così vivi e linee rette.

Il tempio dell’Almudena narra la storia della diocesi di Madrid attraverso le sale del museo, dove si possono ammirare mosaici, scudi episcopali e vari ornamenti.

 

DESCRIZIONE GENERALE

La Santa Chiesa Cattedrale Metropolitana di Santa Maria la Real de Almudena, meglio conosciuta come la Cattedrale dell’Almudena, è un luogo di culto dedicato alla Vergine Maria. Prende il suo nome dalla parola araba​ Al-mudyma c​he significa “cittadella”. L‘attuale edificio della cattedrale venne costruito sulle fondamenta dell’antica moschea, situata nel centro storico della capitale spagnola. La Cattedrale ha un orientamento Nord-Sud a differenza degli altri luoghi sacri della religione cristiana, poiché inizialmente venne pensata come una continuazione del Palazzo Reale.

La Almudena è per eccellenza il tempio dell’Arcidiocesi di Madrid. La sua ampia costruzione conta circa 102 metri di lunghezza e 73 metri di altezza massima, risale ai secoli XIX-XX e per questo le sue decorazione richiamano i diversi stili: neoclassico, neogotico e neoromantico.

La facciata principale prende spunto dai tipici porticati toscani, è decorata ulteriormente con una loggia in stile ionico, dove si trovano la statua della Vergine dell’Almudena e altre quattro raffiguranti Sant’Isidoro, Santa Maria de la Cabeza, Santa Teresa d’Avila e San Ferdinando, e infine due campanili collocati a suoi lati. Per quanto riguarda il suo interno, invece, la cattedrale ha una pianta a croce latina, con tre navate e transetto, l’ambiente è decorato con elementi cristiani, come il crocifisso ligneo conosciuto come “il Cristo de la Buena Muerte”, opera seicentesca di Juan de Mesa, varie pitture e vetrate.

 

AUTRICE: Virginia Scuro

 

FOTO DELLA COMMUNITY:

  • Armando De La Usada
  • Nacho Gomez Oliveros
  • Jesus Reyes
  • David Spence
  • Eduardo Moya
  • Efrem De León
  • Piola Nunez-Infante
  • Horacio Lander
  • Jaime Marín
  • Jaime Ollero
  • Juanjo Díaz
  • Maribel Navas
  • Maria Eugenia Teran Urdaneta
  • Noe Guimaré
  • Ricardo Rosa
  • Ruben Cíd Costa
  • Eva Gonzalez
  • Victor Pascual
  • Jose Antonio Hereida
  • Jose Santos
  • Ana Martinez
  • Alejandro Cainzos Alonso
  • Alberto Rubio Aguilar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *