Chiesa della Maria Santissima Assunta di Soleto

Una bellissima chiesa di fine XVIII secolo, rimarrete meravigliati dal suo interno!
Piazza Cattedrale, 1
Portami qui

DESCRIZIONE GENERALE

La Chiesa della Maria Santissima Assunta di Soleto è stata realizzata nel 1783 da Adriano Preite di Copertino sui resti di una preesistente chiesa di epoca medievale. Al suo interno verrete accolti da tre navate, suddivise in quattro campate. Caratteristici sono le volte a stella lungo tutta la chiesa, abbellite con rosette scolpite. Si possono osservare diversi altari presenti sulle navate laterali e lungo le pareti settentrionali e meridionali, dedicati a San Paolo, alla Madonna dei Fiori, a Sant’Antonio, all’Assunta, a San Luigi, a San Francesco da Paola, all’Immacolata e a quella della Madonna del Rosario.

Quello che più colpisce della chiesetta è la sua guglia orsiniana, che raggiunge i 45 metri di altezza. Le opere di costruzione iniziarono nel 1397, voluta da Raimondello Orsini Del Balzo, conte di Soleto e principe di Taranto, venne poi conclusa nel 1417 dal figlio Giovanni Antonio Del Balzo Orsini. C’è anche una leggenda che riguarda la guglia che le dona ulteriore fascino e misticismo. Si tratta di un mito del filosofo, nonché alchimista, Matteo Tafuri, il quale riporta di streghe che in maniera maniacale tessevano la trama delle sculture, nel mentre dei demoni alati trasportavano degli steli di colonne, dei massi scolpiti e degli architravi con lo scopo di terminare l’opera di costruzione del campanile in una sola notte. Purtroppo, al canto del gallo, quattro di loro rimasero pietrificati nei quattro angoli del campanile, all’altezza del terzo piano. La struttura fu un campanile fino al XVII secolo, quando le campane vennero traslocate nella torre campanaria più bassa, nel lato est della chiesa. La particolarità della guglia è l’insieme di stili architettonici coi quali è stata costruita e abbellita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *