Chiesa di San Matteo a Lecce

Piccola chiesa ma con grandi sorprese al suo interno
Via dei Perroni, 29
Portami qui

DESCRIZIONE GENERALE

La Chiesa di San Matteo rappresenta un bellissimo connubio tra il tradizionale intaglio decorativo della pietra locale e le forme del Barocco Romano. La chiesa fu voluta dal Vescovo Luigi Pappacoda e realizzata tra il 1667 e il 1700. San Matteo si presenta agli occhi dei visitatori con una planimetria pseudoellittica e la facciata lontana dalla tradizione locale, che abbraccia il Barocco Romano tipico del Borromini. Come nella Basilica di Santa Croce, all’interno sono presenti delle statue dei dodici apostoli. Di pregevole fattura anche i numerosi altari nel pieno stile barocco salentino. Tra gli altari, quello in onore a San Matteo, sempre in stile barocco leccese, spicca per la abbondanza decorativa e la molteplicità di colori.

La statua di San Matteo, scolpita nel 1691, si presenterà ai vostri occhi davanti ad uno sfondo decorato con fiori e stelle, circondata da diversi putti. Ci sono anche altre statue dedicate a vari santi: Santa Caterina d’Alessandria, San Luca, San Marco e Sant’Elisabetta d’Ungheria.

Molti riconosceranno le statue di San Francesco d’Assisi e Sant’Antonio da Padova e tra loro si potrà scorgere la tela dell’Assunzione di Maria al cielo.

Di particolare interesse artistico un frammento di affresco posto in corrispondenza dell’altare maggiore. All’interno di una stupenda cornice Barocca viene custodito questa testimonianza risalente al XV secolo che riprende la Madonna del Latte seduta su un trono mentre allatta Gesù Bambino.

 

FOTO DELLA COMMUNITY:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *