Fontana Pretoria e Quattro Canti

La piazza con la più bella fontana di Palermo!
Piazza Pretoria
Portami qui

BREVE PRESENTAZIONE

La piazza che ospita l’omonima fontana subì delle trasformazioni, durante la seconda metà del XVI secolo, al fine di ospitarla; risulta circondata su tre lati da: Palazzo Pretorio, la Chiesa di S. Caterina d’Alessandria e gli adiacenti Palazzo Guggino (poi Chiaramonte Bordonaro) e Palazzo Gastone (poi Buonocore), mentre sul quarto lato si affaccia su Via Maqueda.

 

DESCRIZIONE GENERALE DI FONTANA PRETORIA

Venne realizzata dallo scultore Francesco Camilliani, con l’aiuto di Michelangelo Naccherino, per essere collocata all’interno del parco della villa fiorentina di don Pietro di Toledo ma venne invece venduta al Senato palermitano per una cifra di 30 mila scudi. Nel 1574 giunsero a Palermo i 644 pezzi marmorei e Camillo Camilliani, figlio dello scultore, si mobilitò per riassembrarla.

PER SAPERNE DI PIÙ SU FONTANA PRETORIA

 

DESCRIZIONE GENERALE DEI QUATTRO CANTI

Piazza Vigliena o i Quattro canti di città (esistono anche quelli di campagna!), nonché Teatro del sole, nasce dall’incrocio del Cassaro (l’odierna Via Vittorio Emanuele) e Via Maqueda; fulcro del vecchio centro della città circondata dalle antiche mura.

I lavori per la realizzazione di questa piazza iniziarono nel 1608, per mano dell’architetto Mariano Smiriglio.

Ognuno dei quattro cantoni che compongono la piazza, risultano suddivisi in tre ordini: dorico, ionico e composito.

Nella parte inferiore vennero inserite delle vasche (simboleggianti i fiumi dell’antica città: Oreto, Kemonia, Pannaria, Papireto), sormontate da delle sculture raffiguranti le quattro stagioni (rappresentate da Eolo, Venere, Cerere e Bacco); al livello intermedio i sovrani spagnoli; in quello superiore le Sante protettrici della città (prima dell’avvento di S. Rosalia); al culmine troviamo lo stemma reale sormontato dall’aquila.

PER SAPERNE DI PIÙ SUI QUATTRO CANTI

 

AUTRICE: Laura Lauricella

 

FOTO DELLA COMMUNITY:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *