Ostuni

Scenario fiabesco in uno dei borghi più belli d'Italia, denominato la "Città Bianca"

DESCRIZIONE

Ostuni, chiamata anche Città Bianca, vi stupirà per la sua bellezza e lucentezza. Il centro storico, detta La Terra, è inconfondibile grazie alla sua tinteggiatura bianca. Essendo sopra un colle, il borgo ha sempre affascinato i suoi visitatori, guadagnandosi epiteti come Città Presepe e Regina degli Ulivi. La pianta del centro storico è ellissoidale ed è facilmente intuibile osservando la cinta muraria coi suoi torrioni aragonesi. Camminando per il centro vi innamorerete delle sue stradine anguste e tortuose, un piccolo labirinto interrotto da un’unica vera strada, via Cattedrale, che divide il centro in due parti. Come nella più famosa Matera, anche a Ostuni ci sono case scavate nella roccia, con archi e semiarchi che fanno da sostegno. In cima al colle potrete trovare la cattedrale costruita e rimodellata nel tempo che si presenterà come un insieme di stili diversi: romanico, gotico e veneziano.

Una miriade di popoli passò o si insediò in queste terre. Agli albori troviamo i Messapi attorno al 1000 a.C. Nei secoli successivi quella che diventerà Ostuni vedrà le occupazioni di Ostrogoti, Longobardi, Saraceni, Mori, Normanni e Svevi. In epoca più recente, gli ultimi stranieri a occupare il prezioso borgo furono i Borboni, ma grazie a alla nascita di sezioni della Carboneria prima e della Giovine Italia poi, gli Ostunesi riusciranno nel 26 agosto 1860 a liberare la città.

FOTO DELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *