Otranto

Meta turistica per ogni gusto, vi assicurerà relax, cultura e divertimento

DESCRIZIONE GENERALE

Otranto si è contraddistinta sin dall’antichità per essere un centro culturale, politico e commerciale in territorio salentino. Come per tante altre città e borghi salentini, Otranto ha sofferto diverse occupazioni. Fondata dai Greci passò in mano ai Romani fino al 757, quando furono i Longobardi a impossessarsene. Nel IX secolo arrivarono i Bizantini e ci rimasero fino al 1384 quando il borgo fu conquistato dagli Angioini. A loro succedettero gli Aragonesi. Nel 1480 la città subisce l’invasione turca, conosciuta in tutti i libri di storia, come una vera e propria strage. Successivamente passò dalle mani prima dei veneziani e poi dei francesi. La permanente minaccia turca portò molte persone ad abbandonare la città e i molti campi abbandonati si trasformarono in paludi, dove si diffuse la malaria. Le opere di bonifica iniziarono con la proclamazione della città in Ducato del Regno di Napoli grazie al ministro Fouch.

Oggi Otranto vanta di un fascino non solo paesaggistico, grazie alla vicinanza di alcune tra le spiagge più belle del Salento, ma anche culturale e storico. La sua Cattedrale è la più grande dell’intera regione e al suo interno sono contenute le ossa degli 800 martiri, morti per mano turca. Un’altra testimonianza di epoche che furono le potrete incontrare nella visita al Castello Aragonese, impreziosito per colpa delle varie incursioni nemiche, da mura con torri e bastioni.

Il borgo rappresenta un’ottima destinazione turistica che accontenterà qualsiasi gusto e tipologia di vacanza da voi scelta. Otranto garantisce momenti di svago per tutti e a tutte le ore, per chi preferisce rilassarsi di giorno in spiaggia, potrà visitare la città nelle ore serali; nel centro storico si incontrerà un sacco di ristoranti, bancarelle e negozietti di artigianato locale. Otranto è anche comodo come centro dal quale raggiungere le meravigliose spiagge non troppo distanti.

 

FOTO DELLA COMMUNITY:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *