Pinacoteca di Brera

Galleria nazionale d'arte antica e moderna, fondata nel 1776 su richiesta di Maria Teresa d'Austria, oggi è un punto di riferimento del panorama culturale di Milano con oltre 24.000 mq di esposizione di opere pittoriche e scultoree.
Via Brera, 28
Portami qui

DESCRIZIONE GENERALE

La Pinacoteca di Brera rappresenta uno dei musei più importanti del nostro Bel Paese e si differenzia dalle altre pinacoteche perché non nasce per opera del collezionismo aristocratico.

Si trova all’interno di un palazzo costruito dai Gesuiti ed è considerata una dei principali istituti culturali italiani. La struttura neoclassica ospita la Biblioteca Nazionale Braidense, l’Orto Botanico e l’Osservatorio Astronomico.

Inizialmente la Pinacoteca era nata per ospitare una collezione di opere, oggi invece grazie a donazioni e lasciti tutto ciò che ne deriva non è altro che un insieme di opere d’arte di tutto rispetto. Tutte le opere sono ordinate in modo cronologico e in base alla scuola di provenienza.

All’ingresso della Pinacoteca ci imbattiamo nell’imponente statua di Napoleone in veste di “Marte Pacificatore” che ci accoglie nella magnificenza della struttura che ospita le  opere di Caravaggio, Raffaello,  Mantegna, Canaletto e molti altri.

Ma quali sono le opere imperdibili ospitate nella Pinacoteca?

il Bacio” di Francesco Hayez, “Il Cristo Morto” di Andrea Mantegna, “Lo Sposalizio della Vergine” di Raffaello, “il Ritrovamento del corpo di San Marco” del Tintoretto, “la Cena di Emmaus” di Caravaggio, “La Pala di Montefeltro” di Piero della Francesca.

All’interno del palazzo che ospita la Pinacoteca troviamo anche l’OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI BRERA.

APPROFONDISCI

 

FOTO DELLA COMMUNITY:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *