Il parco del Ticino, in cui si trova il ponte, è l’ultimo lembo dell’antica foresta planiziale, che un tempo copriva l’Europa. E’ uno dei 610 ecosistemi esistenti al mondo sotto la tutela integrale dell’UNESCO. Appartiene al programma MAB (Manand the Bioephere) riserva delle biosfere, che si propone di preservare gli ecosistemi terrestri e marini integri, per la conservazione della biodiversità. In questo luogo vivono molte specie animali, ormai altrove estinte, che si possono osservare.

Nelle immediate vicinanze del ponte si trovano diversi punti di ristoro, chioschi di bibite e panini di ogni tipo: ristoranti, trattorie, agriturismi, dove gustare piatti tipici della cucina locale e i prodotti del territorio .

Un servizio di noleggio biciclette permette di percorrere le numerose piste ciclabili con ottimi itinerari per adulti e bambini, adatte anche ai pattinatori, che costeggiando le sponde del Ticino offrono splendidi squarci paesaggistici su quello che è l’ultimo pezzo dell’antica foresta sopravvissuta, come detto prima, protetta dall’Unesco. Un maneggio offre la possibilità anche di passeggiate a cavallo. Si possono anche fare escursioni in canoa.

Elena Tonu
Elena Tonu

TORNA AL PONTE DELLE BARCHE